Per vivere a Londra devi saper scegliere la zona giusta

Ogni volta che mi trovo ad attraversare Piccadilly Circus durante il weekend provo una sensazione di sollievo misto compassione per gli sguardi sperduti dei turisti che cercano di districarsi tra I fiumi di persone che popolano il famoso incrocio.

Il sollievo e’ dato dalla sicurezza di non dovermi trovare piu’ in quella situazione all’orlo del panico “E adesso dove andiamo?” che, nella particolare abbinata con fame e stanchezza dopo ore di shopping, puo’ regalare (in senso figurato visto che I prezzi in centro a Londra non sono gli stessi dell’osteria di paese) I pasti peggiori della nostra vita. Avendo avuto quello sguardo, e quei pasti, anch’io in passato, ho deciso di condividere la mia personale rubrica di indirizzi utili per vivere a Londra ed aiutare il povero turista a sentirsi un po’ piu’ londinese anche se solo per la durata di un weekend.

Mi ci sono voluti alcuni mesi per cogliere la caratteristica fondamentale di Londra ma non appena sono stata illuminata da questa fantomatica Eureka tutto ha preso una nuova luce, persino il cielo grigio nelle tipiche giornate di pioggia autunnali.

La domanda chiave per capire chi si ha di fronte ad ogni nuovo incontro a Londra e’ “Dove abiti?”, prova della personale caratterizzazione che ogni quartiere di questa citta’ ha e di come sia parte della personalita’ di chi vive Londra.

Ad una festa una volta ebbi questa conversazione con un ragazzo inglese, vivevo a Londra da un paio di mesi:

Lui: “So where abouts do you live in London?” Dove vivi a Londra?

Io: “Putney Bridge, near Fulham” A Putney Bridge, vicino a Fulham

Lui: “I see…we live in two different cities then” Capisco…quindi viviamo in due citta’ diverse

Io (con espressione interrogativa): “Sorry?” Scusa?

Lui: “I mean you live in South London, it’s not my city. I’m from North London” Cioe’ tu vivi nel Sud di Londra, non e’ la mia citta’. Io vengo dal Nord di Londra

Io: “…”

Ora io probabilmente darei la stessa risposta (vivo a North London) perche’ la principale distinzione e’ proprio nord e sud. Stereotipando il sud e’ la Londra da cartolina, tutte le casette vittoriane bianche in fila, le strade pulite, le vecchiette inglesi che passeggiano coi cani, I negozi di abiti su misura, le ragazze bionde che la Domenica passeggiano comode nei loro Ugg dopo le serate mondane nei club del West End, etc etc.

Il nord (che comprende l’east end) e’ invece la Londra alternativa, nido del rock e del punk negli anni 70, strade piu’ sporche ma sicuramente piu’ frequentate durante la notte, pub che sono ormai locali di tendenza dove trovarsi per l’aperitivo o addirittura per la cena, concentrazione di tutto cio’ che e’ nuovo e originale, melting pot di culture che s’intrecciano fino a confondere I confini e molto altro.

Logicamente non e’ una regola assoluta ma riuscendo a collezionare I dove-come-quando migliori di ogni zona non ci si trovera’ mai piu’ impreparati in qualsiasi angolo della citta’ e visitare o vivere a Londra sarà un’esperienza ancora migliore.

London trends & food judged with fine Mediterranean taste